VAR & SCUOLA

VAR & SCUOLA

 

 

Uno studente nella nostra Regione aveva superato l’esame di Stato in un pubblico Istituto ma non gli era stata assegnata la lode che pensava di meritare.
I genitori del giovane hanno ritenuto di dover presentare un ricorso in merito – nientepopodimenoché – al TAR della Campania.
Come prevedibile e incredibile nel nostro regime di Democrazia giudiziaria, il TAR ha accettato il ricorso.
Io trovo l’accaduto assolutamente inaccettabile.
Una Scuola che oggi rappresenta per il Governo e per le forze politiche solo un distretto economico composto da posti di lavoro distribuiti con scopi elettorali e da un esamificio che deve distribuire i voti secondo criteri “autonomi” e demagogici, senza che il Governo – uno dei pochi, ormai – si renda conto che in Essa risiede il futuro del nostro Paese , aveva bisogno di questa ulteriore privazione di autorevolezza e autonomia, uno schiaffo alla Scuola stessa, alla Istruzione e ai Docenti scolastici, perpetrata attraverso un pregiudizievole intervento giudiziario che costituisce una indebita ingerenza da parte di una Magistratura invadente, ipertrofica e sregolata?
Dopo il TAR, vedremo il VAR nelle aule scolastiche ?
Leave a reply